• Dal 9 luglio 2010 abbiamo avuto

    • 55,572 visite
  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 18 follower

Dossier Cisl sulla previdenza 2017. Un contributo per districarsi nel complicato mondo delle pensioni

Con il verbale di accordo del 28 settembre 2016 sembra essersi riaperto nel Paese il dialogo sociale sulle pensioni che mancava da molto tempo. Nel documento, siglato dal Governo con CGIL, CISL, UIL sono state previste alcune misure dirette a facilitare l’accesso alla pensione di migliaia di lavoratori.

Non è la flessibilità richiesta dai sindacati, le cui proposte avevano una portata più ampia, ma si tratta comunque di misure importanti, finanziate con 7 miliardi di euro, che sono state recepite nella legge di bilancio per il 2017.  Nel Dossier Previdenza 2017 la Cisl intende fornire informazioni fondamentali per districarsi nel complicato mondo delle pensioni partendo dal document osiglato dal Governo con CGIL, CISL, UIL il 28 settembre 2016.

Continua a leggere

Annunci

Esiti del confronto tra Governo e Sindacati per la previdenza

Leggi il volantino che illustra i principali risultati ottenuti.

Volantino – novembre 2017

Fondo pensione integrativa “PERSEO SIRIO”

Leggi i pdf allegati che illustrano i vantaggi per i lavoratori dipendenti all’adesione al FONDO PENSIONE PERSEO SIRIO

Circolare INPS n° 63 – Adeguamento dei requisiti di accesso al pensionamento agli incrementi della speranza di vita

Dal 1° gennaio 2016 si applicano i nuovi requisiti di accesso ai trattamenti pensionistici adeguati agli incrementi alla speranza di vita.

Leggi la circolare INPS n° 63 del 20-03-2015 che determina i nuovi requisiti per l’accesso alle pensioni di vecchiaia e di anzianità.

Pensione anticipata: via le penalizzazioni

Con l’introduzione, dal 2012, della nuova pensione anticipata, si era pre­visto che l’importo della stessa venis­se ridotto proporzionalmente in ragio­ne dell’età del pensionato, se inferiore ai 62 anni. In seguito, questa disposi­zione è stata parzialmente attenuata con una deroga all’applicazione della penalizzazione, ma soltanto per colo­ro che perfezionano i requisiti per la pensione anticipata entro il 2017 ed in presenza di un’anzianità contributiva costituita da contributi derivanti da ef­fettivo lavoro nonché da determinate tipologie di contributi figurativi. Continua a leggere

Pensione anticipata per le dipendenti statali – Termina il 31/12/2014 l'”Opzione donna”

C’è tempo fino alla fine del 2014 per accedere alla pensione anticipata: secondo le ultime direttive, infatti, l’Opzione donna scade il prossimo 31 dicembre.

Questa misura riguarda esclusivamente le lavoratrici del comparto pubblico, dal momento che il termine per le autonome è scaduto il 31 maggio e per le dipendenti delle aziende private il termine era il 30 novembre.

Per le lavoratrici pubbliche sarà necessario avere maturato 35 anni di contributi e 57 anni di età,  margini innalzati a ragione della crescita di 3 mesi dalla speranza di vita, effetto dovuto alle modifiche intercorse con la legge Fornero.

Una volta presentata la domanda, alla lavoratrice è richiesto di restare in servizio nel tempo della finestra – corrispondente a un ulteriore anno – utile a permettere l’erogazione dell’assegno ridotto entro la fine del 2015.

Per maggiori informazioni le questo articolo: “Pensione Anticipata – Opzione donna”

Tabella requisiti pensionamento anticipato

Tabella esemplificativa dei “REQUISITI PER L’ACCESSO AL PENSIONAMENTO ANTICIPATO” che riguardano i dipendenti pubblici.

Dal 2016 i requisiti anagrafici stimati, a titolo esemplificativo fino al 2050 circa, sulla base dello scenario demografico Istat – centrale base 2007.

Tabella tratta dal sito INPS

Leggi la tabella in .pdf