• Dal 9 luglio 2010 abbiamo avuto

    • 54,850 visite
  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 18 follower

MERCOLEDI’ 20 SETTEMBRE – Confronto pubblico con i 6 candidati Rettori

Gentili Colleghe e Colleghi,

nei mesi scorsi in un modo che nessuno avrebbe immaginato si è chiuso un capitolo della storia della nostra Università. Con l’indizione delle votazioni per l’elezione del nuovo Rettore si apre una nuova fase e chi sarà eletto dovrà fare i conti con un lavoro molto impegnativo affinché siano restituiti prestigio e credibilità all’Ateneo e fiducia al personale, anch’esso colpito dalle scelte non sempre condivisibili della governance universitaria. Vista l’importanza che queste elezioni assumono, le OO.SS. confederali hanno chiesto ai sei candidati alla carica di Rettore un confronto pubblico:

 presso

Aula Centrale – Plesso Q02

Campus

MERCOLEDI’ 20 SETTEMBRE
dalle ore 11,30 alle ore 14,00

Nel corso dell’incontro saranno poste ai candidati  domande sulla governance futura del nostro Ateneo che ripartendo  dalle criticità attuali, delinei un percorso condiviso da tutte le componenti dell’Ateneo, anche quelle che finora sono state marginalizzate o escluse dalle scelte strategiche.

FLC-CGIL                                           CISL Università                                 UILRUA 

Simone Saccani                                       Claudia Cavatorta                             Maurizio Manini

Si invita il personale tecnico amministrativo che vorrà partecipare all’assemblea, di giustificare la propria assenza dal servizio mediante procedura informatizzata nell’ambito della rilevazione delle presenze.

 

Annunci

Regolamento per i trattamenti normativi e le indennità economiche 2016

In data 13 maggio 2016 sono state approvate, dal Comitato Esecutivo, le modifiche al “Regolamento per i trattamenti normativi e le indennità economiche per i Dirigenti eletti nelle segreterie a tutti i livelli”.

In allegato  il “REGOLAMENTO”

Archivio storico e biblioteca digitale CISL

Dal 19 maggio 2016 è visualizzabile, all’indirizzo http://www.abd.cisl.it, il contenuto dei materiali digitalizzati facenti parte dll’archivio storico CISL.

Nei libri, nei documenti della CISL c’è la storia d’Italia. 

Visita la pagina o leggi il comunicato in formato .pdf

Biblioteca_digitale_CISL

8 aprile 2016 – Convocazione riunione contrattazione integrativa – Università

Si comunica che la prossima riunione di contrattazione integrativa si terrà presso l’Aula 2 del Dipartimento di Giurisprudenza (1° piano del Palazzo Centrale) venerdì 8 aprile dalle ore 16.30 alle ore 18.30.

All’ordine del giorno:

  • Progressioni Orizzontali – Ipotesi di accordo attuativo CCI anno 2015;
  • Fondo Comune di Ateneo – ipotesi di accordo sui criteri generali;
  • Varie ed eventuali.

In relazione alle tematiche proposte per l’incontro, si anticipa la documentazione attualmente disponibile con riserva di integrazione e copia del parere ARAN in merito ai quesiti posti da questa Amministrazione in data 22.02.2016 relativamente ad alcuni problemi applicativi PEO.

Si comunica inoltre, in merito al punto 2, che l’Area Amministrazione e Finanza ha quantificato in euro 248.843,12, oltre oneri a carico dell’Amministrazione, l’ammontare del Fondo Comune di Ateneo relativo all’anno 2014 e pertanto è ora possibile la definizione dell’accordo.

 Cordiali saluti

Per la Parte Pubblica

Il Dirigente Area Organizzazione e Personale

f.to Gianluigi Michelini

Le nostre proposte in campo: facciamole camminare!

La Cisl in questi mesi è stata fortemente impegnata su temi assolutamente importanti per in nostro sindacato, per i nostri soci, per il mondo che rappresentiamo.

Abbiamo affrontato il tema della crescita e dello sviluppo, della contrattazione, sia pubblica che privata, del Job act, della riforma istituzionale, della riforma della scuola e della previdenza, portando avanti, con impegno e determinazione, il nostro lavoro di sindacalisti e sindacaliste, formulando le nostre proposte (che potete leggere qui), nel solo interesse dei lavoratori, delle lavoratrici e del Paese.

Il Segretario generale

Annamaria Furlan

1° DICEMBRE: SCIOPERO DELLE FEDERAZIONI DEL LAVORO PUBBLICO

Il 1° dicembre le Federazioni del lavoro pubblico della CISL hanno indetto lo sciopero per l’intera giornata, con le motivazioni e gli obiettivi su cui è stata condotta la mobilitazione sfociata nella grande manifestazione dell’8 novembre a Roma.

PERCHE’ SCIOPERIAMO?

Al di là della facile demagogia che ci inonda ogni giorno dai giornali, dalle televisioni, dai Social Network è giunto il momento di dire che le scelte politiche di questi ultimi anni ci hanno penalizzato pesantemente e dunque si chiede di

  • RINNOVARE I CONTRATTI DEI PUBBLICI DIPENDENTI CON UN SOSTANZIALE AUMENTO DEGLI STIPENDI FERMI DA 6 ANNI
  • RIDARE SLANCIO E RISORSE ECONOMICHE ALLA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO
  • RIVEDERE LE RIFORME CHE HANNO INTERESSATO LA SCUOLA, L’UNIVERSITA’ E L’AFAM NELLE PARTI CHE PENALIZZANO PESANTEMENTE IL PERSONALE CHE VI OPERA

Poche cose, dunque, ma essenziali per noi pubblici dipendenti.

PERCHE’ UNO SCIOPERO INDETTO SOLO DALLA CISL?

Il pluralismo sindacale che è nella storia e nella cultura del nostro paese, è ad un tempo la nostra ricchezza e la nostra debolezza. Dopo aver dichiarato dal palco di Roma, proprio  l’8 novembre, la centralità della lotta per il pubblico impiego, altri hanno deciso che non ne valesse la pena e hanno optato per altri tipi di protesta. Se ne prende atto, in attesa che la necessità di una lotta sempre unitaria e il difficile momento che stiamo vivendo ci riuniscano all’insegna della difesa del lavoro.

COMUNICATO DEL 18 NOVEMBRE 2014 – Palazzo Chigi, nessuna apertura-

Concluso senza significative aperture l’incontro di lunedì 17 novembre a Palazzo Chigi

Dal Governo nessuna disponibilità ad un nuovo rinnovo dei contratti. Francesco Scrima, coordinatore della CISL Lavoro Pubblico ha rilasciato al termine dell’incontro il seguente comunicato:

“Si è svolto oggi l’incontro tra Sindacati e Governo in merito ai contratti del Pubblico Impiego, fermi da 6 anni e alla riforma della P.A.

La CISL Lavoro Pubblico ha ribadito al tavolo le richieste portate in piazza lo scorso 8 novembre a Roma da 100 mila lavoratori dei servizi pubblici: apertura della contrattazione nazionale e risorse per i contratti del pubblico, rilancio della contrattazione nazionale integrativa, riorganizzazione vera delle amministrazioni pubbliche, del sistema scolastico e formativo e dei corpi dello Stato, valorizzazione delle professionalità.

Nonostante i nostri sforzi, dal Governo non è arrivata alcuna apertura significativa.

Per questo motivo le Categorie del Lavoro Pubblico CISl proclameranno lo stato di agitazione e intensificheranno la mobilitazione per il rinnovo del contratto”

Non si esclude il ricorso allo sciopero per tutto il Pubblico Impiego.